ROSA MASCIOPINTO

Attrice, drammaturga, pedagoga, regista, considera maestri Carlo Boso, Philippe Gaulier, Roy Bosier, Pinotto Fava, Kristin Linkelater.

Debutta alla fine degli anni ‘70 come mimo nell’ultima regia di Franco Enriquez, come clown in strada e per il Circo Amedeo Orfei e in teatro con il suo primo spettacolo tragicomico AH L’AMORE! 

Dopo vari ingaggi per compagnie pubbliche (Teatri Stabili di Bolzano e di Calabria) e private in Francia e in Italia, sceglie la strada dell’indipendenza.

Nel 1986 fonda insieme a Giovanna Mori la compagnia OPERA COMIQUE che, per quindici anni crea, produce e rappresenta diversi atti unici, tutti adattati per RADIO RAI e l’ultimo scritto con la supervisione di Jean-Claude Carrière.

Opèra Comique partecipa inoltre a varie trasmissioni televisive, vince – nell’ambito del Premio Scenario ’88 – il Premio Speciale Audiobox di Radio RAI, realizza

l’originale televisivo CINEMALIA  per Rai Educational.

La collaborazione con la radio dura a lungo : come autrice e regista per AUDIOBOX e come voce narrante per Fahreneit – Storyville.

Ma il teatro rimane la sua grande passione : dal 2000 in poi scrive e interpreta LA GUERRA E’ GUERA, IO DEA, HO SETE…, scrive e dirige one women show (per Paola Minaccioni, Dodi Conti…), mette in scena per il nuovo circo inglese (Lost in Translation…), realizza ” M.I.U. – Mobili Installazioni Umane”, performance’s corali per la Notte Bianca di Cosenza, il Museo Macro di Roma…

Riceve il Premio Isola del Cinema Europeo come migliore attrice di SENZA PAROLE, cortometraggio candidato agli Oscar del 1997 e vincitore nello stesso anno dei Premi Donatello e Troisi.

Negli anni ‘80 comincia a insegnare IMPROVVISAZIONE e DRAMMATURGIA dell’ATTORE  prima all’estero (Francia, Spagna, Canada, U.S.A.), poi per sette anni all’A.N.A.D. SILVIO D’AMICO e dal 2015 alla STAP-Teatro Brancaccio di Roma.

Nel 2018 riprende la collaborazione con la BELLINI TEATRO FACTORY di Napoli –  interrotta nel 2010 quando si chiamava Accademia del Teatro Belliniproponendo quella che Jacques Lecoq amava chiamare PEDAGOGIA DELLA CREAZIONE.

In altri contesti conduce laboratori e seminari  sulla ricerca del Clown.

Socia SIAE dal 2000, pubblica i testi teatrali : Donna d’onore, Le scarpe di ferro pesano-Impossibili.