LA STORIA DELL’ACCADEMIA

La Stap Brancaccio Accademia di recitazione, drammaturgia e regia nasce nel 2014 da un’idea del Direttore Artistico del Teatro Brancaccio e della Sala Umberto, Alessandro Longobardi, da sempre convinto dell’importanza della formazione dei giovani attori. Lorenzo Gioielli, attore, drammaturgo e regista romano, a cui è affidata la direzione artistica dell’Accademia e Rossella Marchi, organizzatrice teatrale e direttrice organizzativa della scuola, accolgono la sfida perseguendo l’obiettivo di formare artisti completi in grado di recitare, scrivere e dirigere un testo teatrale. A questo scopo rilanciano ogni anno l’assetto interno dell’Accademia arricchendola di nuove collaborazioni e mettendo in relazione gli Allievi con il mondo del lavoro. Durante l’anno gli Allievi si confrontano continuamente con un pubblico durante le prove aperte ed incontrano artisti di rilievo per workshop di approfondimento. L’Accademia Professionale Stap Brancaccio accoglie diciotto allievi l’anno, ha una durata triennale ed è rivolta a ragazze e ragazzi dai 18 ai 26 anni e persegue lo scopo di formare artisti utilizzando gli insegnamenti delle tre arti fondamentali del teatro: recitazione, drammaturgia e regia in una fusione senza soluzione di continuità. L’allievo viene condotto a farsi strumento e autore dell’evento teatrale: dalla lettura di un testo, alla sua interpretazione attraverso le fondamentali tecniche di recitazione e regia, comprendendo e  creando strutture drammaturgiche e testi originali. Il Teatro Brancaccio e la Sala Umberto, coniugando l’attività di formazione con l’attività di produzione, offrono agli Allievi dell’Accademia un naturale sbocco nel mondo del lavoro, dando ai neodiplomati della STAP BRANCACCIO la possibilità di inserimento nella professione e l’opportunità di partecipare a progetti anche di altre realtà produttive.
SALA UMBERTO, che gestisce l’Accademia,  è inoltre accreditata come ENTE DI FORMAZIONE con D.D. N. G13693 del 21/11/2016 REGIONE LAZIO – Dir. Reg. FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE – per organizzare ed erogare attività di formazione e/o di orientamento autorizzate ai sensi del Titolo V della legge regionale 23/92. Pertanto gli allievi dell’Accademia Stap Brancaccio al termine del percorso formativo, dopo aver sostenuto l’esame, potranno ricevere  l’Attestato di qualifica professionale legalmente riconosciuto (ai sensi della L. R. 23/92 e L. 845/78).